sabato 18 settembre 2010

Un po' di foto, sparse, e prime stupidaggini

museo regional de la Araucania

i nostri primi boschi in Cile

lago Villarica
e la sua spiaggia vulcanica


Forse cominciamo a far ridere Ladda

eh be'... oggi è una giornata più che grigia, piove da stamattina (ecco le famose piogge a cui ci avevano tanto preparato!), siamo stati malati entrambi, veramente ha cominciato Simone, io ho resistito, finché ho potuto...
stiamo ancora cercando una soluzione più economica per la casa, o magari anche spostarci da questa città che non offre molto a dire il vero... a parte l'Instituto de Estudios Indigenas, nonostante sia occupato, per circa la metà dello spazio, da due ciccione che si cibano di Riders e Bounty (lamentandosi di aver saltato il pranzo).





E casa. Il bello del posto che abbiamo trovato è che la nostra camera, in una grande casa che non si scalda mai, è che 1. è al piano di sopra, quindi quel po' di calore della stufa sale, e 2. siamo circondati da libri del proprietario, che vive al piano di sotto. Freire, Osho, Foucault, Ricoeur, in generale una biblioteca che dimostra i suoi interessi per la comunicazione, l'educazione, i processi partecipativi, l'interculturalità, ecc. Benché ci abbia fatto un prezzo ben poco popolare e andiamo a letto col pile...


Simone dice che la cosa più bella qui sono i pick up e i cavalli, ma allora, dice, avrebbe preferito andare in Texas, ALMENO C'ERA CALDO.

Comununque, sì, la birra è buona.

2 commenti:

  1. io vi voglio bene.
    giuro,leggervi mi rallegra.anche perchè penso a frabbo con il naso rosso,la cuffia col ponpon e il pigiama con i cowboy,il termometro in bocca e sotto una coperta(ma anche due o tre),scusa sai,ma sei buffo.
    comunque vicinivicinicini si sta più caldi.al massimo portatevi a letto un cavallo o andate a dormire in un pick up.
    spero che annuserete la natura presto...
    vi abbraccio e vi bacio

    RispondiElimina
  2. grazie sara, che carina!!
    per fortuna ci siamo ripresi!!! anche noi speriamo di lanciarci presto in nuove avventure più a contatto con la natura e direi che ormai ci siamo! un abbraccio a te, anche da frabbo... se mai ci compreremo un pigiama lo cercherò coi cow boy... o con gli indiani!!

    RispondiElimina